Italian English French German Russian Spanish

Parole, parole, parole... e sanità.

  • Lunedì, 26 Ottobre 2015
Parole, parole, parole... e sanità.
Come Più-S.WebTV siamo stati presenti e prepareremo un servizio sull' assemblea del PD che si è tenuta a Scalea  "24 ottobre 2015". Come cittadino indipendente, dico che parlare, parlare, parlare, serve solo a creare confusione e disamore alla politica. Spesso si esce anche fuori tema. Perchè?  Nonostante ci sia volontà di fare, poi il dibattito sfocia in altri argomenti  e le migliaia di parole spese e gettate li con tanto di riguardo al "linguaggio politichese", poi non si concretizzano mai in fatti reali e concreti..IL sindaco di Scanzano jonico (MT), nel 2003, si mise a capo del popolo occupando per giorni anche i binari della ferrovia per non far costruire nel proprio territorio un deposito di scorie nucleari. Riusci' nella sua battaglia.    I "POLITICI" locali, facciano la stessa cosa per la sanità che ormai nell'A.T.C. non c'è più. Solo allora saranno credibili. IL popolo vive con l'angoscia e il timore di ammalarsi.   Gran parte della politica locale, negli anni  ha fatto il gioco  che gli era stato imposto dall'alto per non perdere la poltrona e nel susseguirsi delle scelte  distruttive di un sistema che andava corretto ma non abolito , siamo ridotti allo stato attuale, ciò è a ZERO.  Potremmo sederci par altri 10 anni a fare "parole, parole, parole". La sostanza non cambia  se accettiamo che il partito di turno che guida  il governo ( che sia l'uno o l'altro) si permette lussi inauditi e il popolo è ridotto in condizioni disastrose, allora  meglio tacere. Umberto De Rosa.
condividi su            

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy - Cookie