Italian English French German Russian Spanish

TERREMOTO 1980. 35 ANNI E POCHI RICORDANO LE 3000 VITTIME.

  • Lunedì, 23 Novembre 2015
TERREMOTO 1980. 35 ANNI E POCHI  RICORDANO  LE 3000 VITTIME.
23 NOVEMBRE 1980. ORE 19,34. La terra tremò per 1,20 minuti. 3000 morti e migliaia di feriti. Paesi interi rasi al suolo e oltre un milione di sfollati . Questo fu il terremoto dell'Irpinia, il quale interessò ben 9 provincie meridionali. Ancora oggi, c'è chi vive disagiato e chi invece si è arricchito con questo evento. Come tutte le tragedie meridionali, anche questa è finita nel dimenticatoio e sembra lontano anni luce. La mia testimonianza diretta di quel momento, è diventata una ferita mai rimarginata e mai dimenticata. Moltissimi meridionali perirono e moltissimi, oltre a perdere i propri cari, persero tutto. E prima dei cittadini dell'AQUILA, SI SENTIRONO DIRE CHE SAREBBE STATO TUTTO SISTEMATO. Infatti, molti politici si sistemarono veramente bene e crearono ancor di più quelle "sacche" di voto di scambio che con l'inganno sulla pelle dei cittadini, li portarono ad avere un potere incontrollato che ancora oggi vige. Vorrei lasciare un metaforico fiore sulla lapide immaginaria, dove ci sono i nomi delle vittime e di chi ha sofferto. Umberto De Rosa.
condividi su            

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy - Cookie