Italian English French German Russian Spanish

Tempo di cambiare strategie.

  • Mercoledì, 24 Agosto 2016
Tempo di cambiare strategie.
Ogni anno la stessa storia. Fra le decine di migliaia di turisti che arrivano sulle nostre coste dell'a.t.c. , c'è una notevole percentuale di "buzzurri"  che proprio non conosce le regole del vivere civile. Purtroppo questa è gente che non ha patria e ne rispetto delle regole. Si vedono sacchetti di rifiuti abbandonati, auto parcheggiate senza coerenza, persone che gridano e si comportano male ovunque si trovano e riescono a starci in 8/10 in un mini appartamento magari per sole  4 persone. (Questo modo di fare ci penalizza anche sul piano socio economico, in quanto ci da un'etichetta di scarso livello. Forse  la colpa è anche nostra che siamo stati clementi e... (gli abbiamo dato corda) senza freni e senza regole. Nei vari comuni, si fa di tutto per riuscire a proteggere la propria immagine, personale addetto alla nettezza urbana, forze dell'ordine spiegate a tutto campo, ma non basta, "loro" sono troppi e troppo maleducati. Spesso, presi dalla frenesia, molti di noi lanciano un "grido di dolore" per questo scempio che si consuma sistematicamente. E spesso riusciamo anche a litigare fra noi sui social per malintesi e fraintendimenti.  Ovviamente a tutti noi residenti fa piacere che arrivano migliaia di turisti, ma altrettanto ci infastidisce subire questa  "invasione barbarica".  La fortuna di questi ultimi tempi, è che i sindaci attuali in carica nella nostra zona, hanno tutti il senso di collaborazione, quindi, insieme si potrebbe aprire un tavolo di lavoro che possa far nascere un sistema univoco per arginare e magari debellare questa piaga. Noi di Piuesse, nel nostro piccolo, siamo disponibili a tenere in piedi questo argomento e a promuovere insieme a chiunque voglia farlo, dibattiti e tavoli di confronto per migliorare l'offerta turistica e "liberarci" di chi viene nelle nostre zone con l'arroganza e l'ignoranza che li contraddistingue, pretendendo di fare il proprio comodo, solo perchè " porta i soldi".  Se un giorno riuscissimo a liberarci di loro, potremmo vivere meglio ed ospitare turisti e non bagnanti di mappata.  UDR
condividi su            

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy - Cookie